Oggi posizioniamo la nostra lente di ingrandimento sulla luce in ingresso!

… la nostra ricerca sulle luci più indicata nella vostra casa continua…

L’ingresso è un luogo importante che ci introduce nel nostro mondo e che ci fa capire in un attimo in che genere di ambiente ci troviamo: il biglietto da visita della nostra casa!

Luce in ingresso: come valutare gli spazi a disposizione

Siediti ad osservare il tuo ingresso! È piccolo? Grande? Stretto? Ampio? Contiene molti arredi o è assolutamente minimal?Le dimensioni del tuo ingresso sono fondamentali per creare al meglio i punti luce!Per esempio, se i tuoi spazi sono angusti, potresti optare per un lampadario a soffitto, mentre al contrario, potrai puntare su abat-jour e applique. 

Se poi è disponibile anche una fonte di luce naturale, è importante armonizzarla con quelle artificiali.

Anche la temperatura del colore è un tema importante!

Luca calda o fredda? Io personalmente ho sempre amato le luci calde, che ci ricevono in casa con un caldo abbraccio.
Se anche tu come me ami la luce calda potrai optare per una temperatura colore che va dai 2700K ai 3000K, mentre se ami la luce più naturale o fredda, dai 3000K ai 4000K.

Piccole attenzioni per un grande risultato

Le luci in questo luogo saranno modulate e calde, possibilmente dimmerabili, il “corpo illuminante” dovrà essere visibile ma non sovradimensionato, correremmo il rischio di rimpicciolire lo spazio.

La luce soffusa e dolce illuminerà gli oggetti d’uso funzionali al nostro ingresso: la svuotatasche e l’attaccapanni avvolti dal vostro colore pastello preferito, il total white alla prossima!

Condividi questo articolo